Turismo a Napoli
Napoli

Turismo a Napoli: per la CNN è l’unica città italiana tra le 22 migliori destinazioni del 2022

Intro: La CNN elegge Napoli tra le destinazioni migliori da visitare nel 2022, ma non è la sola, anche il magazine australiano Traveller dedica un articolo alla città. Il turismo a Napoli ritorna a vivere!

La famosa emittente televisiva statunitense CNN elegge Napoli tra le migliori destinazioni da visitare nel 2022, insieme ad altre 21 spettacolari mete nel mondo.

Nella sezione “Turismo e Viaggi” , la CNN Travel presenta un interessante articolo dal titolo “22 Top Destinations to visit in 2022“.

Nella lista delle 22 destinazioni Top, il capoluogo campano è l’unica città italiana nominata, un bel goal per il turismo a Napoli.

Attualmente viaggiare sembra ancora molto complicato, la pandemia non è ancora un brutto ricordo purtroppo, tuttavia ogni tanto un barlume di speranza si riaccende.

Allora impariamo che “esplorare il mondo è un privilegio, non un diritto” e prendiamo nota dei luoghi da visitare appena potremmo farlo in sicurezza.

Napoli viene citata insieme a Antigua e Barbuda, Isole Bissagos, Cape Breton, Chile, Colombo, Digione, Disko Bay, Parco Nazionale del Gabon, Giordania, Lahti, deserto Munga-Thirri-Simpson, Ollantaytambo, Isole Orcadi, Oslo, Palau, Penang, Sud Africa, St Eustatius, Tulsa, Valencia e il Parco di Yellowstone.

Turismo a Napoli: il centro storico pulsa energia

L’articolo della CNN Travel fa una fotografia precisa della città, del perché visitarla e di come vivere il turismo a Napoli.

Racconta del centro storico in piena espansione, della sua pulsante energia, della pizza nata qui, delle sue strade acciottolate, delle antiche rovine nascoste sotto i quartieri moderni.

Prosegue affermando che la cordialità italiana è stata forgiata qui, dove stanno nascendo hotel a metà tra alloggi e laboratori creativi, come l’Atelier Inès Arts & Suites (clicca qui per saperne di più).

L’articolo descrive come zone sottovalutate in precedenza dai turisti vengano finalmente viste sotto una luce diversa.

Oggi il turismo a Napoli valorizza anche le antiche catacombe nel Rione Sanità e le opere del Real Bosco e Museo di Capodimonte.

Non è tutto!

Fuori dalla città, Pompei svela le rovine appena scavate e nuovi progetti, come il Pompeii ArteBus, che trasporta gratuitamente i visitatori intorno alle ville meno conosciute.

L’isola di Procida sarà Capitale Italiana della Cultura per il 2022. Ma in realtà questo è l’anno di Napoli.

Nel 2022 è prevista l’apertura di nuovi siti archeologici che porteranno nuova luce sulla Neapolis greca e romana, come veniva chiamata allora.

Il turismo a Napoli torna a vivere anche secondo Traveller

Anche il magazine australiano “Traveller” parla di Napoli come meta imperdibile, grazie ad un articolo di Steve McKenna.

Non è la prima volta che firma un articolo dedicato alla città partenopea, ma questa volta colpisce la descrizione evocativa.

La guida napoletana, Brunella Uva, che lo accompagna nel giro turistico dice che:

“Napoli è come una lasagna. È piena di strati e ogni volta che scaviamo ne troviamo un’altra fetta”

Steve McKenna concorda, mentre dal cantiere degli scavi vicino al terminal crociere, ammira da una finestra panoramica con pavimento in vetro, i reperti di un porto precedente fondato dai marinai greci quasi 3000 anni fa.

Il turismo a Napoli sta ritornando dopo i divieti di viaggio imposti dalla pandemia.

La città torna ad essere un luogo rumoroso e suggestivo, dove gli occhi sfrecciano da una parte e dall’altra, catturando vibranti scene di vita napoletana, dal prendere il caffè, al mangiare pizza, al parlare freneticamente, gesticolando.

L’articolo punta sul ritorno delle crociere a Napoli per spingere i lettori a prenotare la Norwegian Epic, che visita Napoli partendo da Roma o Barcellona.

Rapporto sul Turismo Italiano XXIV Edizione 2019-2020

Il Rapporto sul Turismo Italiano XXIV Edizione 2019-2020, curato dall’Istituto di Ricerca su Innovazioni e Servizi per lo sviluppo del CNR, fotografa la situazione del settore turistico in Italia.

Per quanto riguarda Napoli emergono alcuni dati, quali:

  • Il terzo museo d’impresa più visitato d’Italia è il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, con ben 200 mila presenze all’anno;
  • Napoli fa parte del gruppo di 12 comuni a turismo multidimensionale, gruppo che identifica anche ed un quinto, il 19,72%, del movimento turistico nazionale;
  • Il porto di Napoli è nella geografia degli itinerari crocieristici che intercettano, con più o meno continuità, navi e passeggeri;
  • 47 chiese di Napoli custodiscono un patrimonio storico artistico di enorme valore;
  • 2 centri operativi per la Soprintendenza nazionale del patrimonio culturale subacqueo sono presenti a Napoli;
  • I percorsi subacquei di Baia, Gaiola, Sinuessa ed Aenaria connettono perfettamente turismo e archeologia.

L’ offerta turistica napoletana differenzia sempre più, creando proposte interessanti a 360 gradi che rispondano alle esigenze di ogni turista.

Questo permette anche di avere una maggiore distribuzione di presenze durante tutto l’anno, con maggiore concentrazione nel periodo estivo e natalizio.

È un momento di ripresa per la città che continua a ricevere apprezzamenti uno dopo l’altro.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.