Napoli dall'alto
Napoli

Napoli dall’alto: i 6 panorami mozzafiato da non perdere

Intro: Napoli dall’alto è davvero un’incanto. I punti panoramici sono tantissimi. Ecco i più belli dal mio punto di vista!

Il fascino di Napoli si svela in tutta la sua magnificenza quando la si ammira dall’alto. Dalle colline che la circondano al mare, la città offre una varietà di panorami mozzafiato che lasciano senza parole.

In questo articolo, ti condurrò alla scoperta dei punti più suggestivi da cui ammirare Napoli dall’alto. Dalle iconiche vedute di Posillipo al verdeggiante Parco Virgiliano, fino alle terrazze panoramiche dei castelli, ti mostrerò scorci indimenticabili che ti faranno innamorare di questa città unica al mondo.

Preparati a vivere un’esperienza emozionante e a catturare foto ricordo da togliere il fiato!

Nei prossimi paragrafi, viaggeremo attraverso alcuni dei luoghi più iconici di Napoli dall’alto:

  • Posillipo: La collina di Posillipo regala una vista mozzafiato sul Golfo di Napoli, il Vesuvio e le isole di Capri e Ischia.
  • Belvedere di San Martino: Situato sulla collina del Vomero, il Belvedere di San Martino offre una vista panoramica sulla città, Castel Sant’Elmo e il Vesuvio.
  • Eremo dei Camaldoli: immerso nel verde della collina dei Camaldoli, questo eremo offre una vista spettacolare sulla città, il golfo e il Vesuvio.
  • Castel Sant’Elmo: Dalla fortezza di Castel Sant’Elmo si gode di una vista a 360 gradi su Napoli, il golfo e il Vesuvio.
  • Parco Virgiliano: Situato sulla collina di Posillipo, il Parco Virgiliano offre una vista panoramica sul golfo di Napoli, il Vesuvio e la penisola sorrentina.

Oltre a questi luoghi iconici, ci sono tanti altri angoli nascosti di Napoli da cui ammirare panorami suggestivi. Esplorando la città, non perdere l’occasione di salire su terrazze panoramiche, belvedere e giardini per godere di una vista mozzafiato, anche al tramonto.

Posillipo

Posillipo

Per vedere uno dei punti panoramici più belli della città, dovete salire la collina di Posillipo e raggiungere la Chiesa di Sant’Antonio.

Il Golfo di Napoli si apre in tutta la sua bellezza, con la sua curva che accarezza il lungomare di Mergellina e Castel dell’Ovo in lontananza. La vista si estende fino alla collina del Vomero e al profilo di Castel Sant’Elmo, regalando una suggestiva prospettiva di Napoli dall’alto.

Raggiungere la terrazza è semplice:

  • in auto, impostando sul navigatore “Chiesa di Sant’Antonio” o “Via Minucio Felice” (parcheggi gratuiti disponibili davanti alla chiesa);
  • con la Funicolare di Mergellina, scendendo alla fermata “Sant’Antonio” (300 metri a piedi);
  • a piedi, percorrendo le 13 discese di Sant’Antonio (circa 30 minuti dal basso).

Un’esperienza indimenticabile: la terrazza della Chiesa di Sant’Antonio è un luogo perfetto per scattare foto ricordo da togliere il fiato e vivere un’emozione unica che rimarrà impressa nel cuore.

Parco Virgiliano

Parco Virgiliano

Il Parco Virgiliano, situato sul promontorio di Coroglio, è un luogo incantevole dove passeggiare e godere della natura. Voluto nel ventennio fascista e ristrutturato in tempi recenti, il parco ti offre tante opportunità di svago e relax:

  • Panorami mozzafiato: dai romantici belvedere del parco si possono ammirare splendide vedute dell’isola di Procida, Ischia, Capri, Nisida e la Penisola Sorrentina. Lo sguardo può allargarsi ancora di più, fino a scorgere Pozzuoli e Bagnoli;
  • Passeggiate all’aria aperta: il parco è un luogo ideale per passeggiare in tranquillità e immergersi nella natura. Il parco è ricco di sentieri e vialetti che si snodano tra alberi secolari e aiuole fiorite;
  • Foto instagrammabili: i suggestivi scorci del parco offrono l’occasione di scattare foto ricordo da togliere il fiato.

Il Parco Virgiliano è un’oasi di pace e bellezza nel cuore di Napoli. Un luogo imperdibile per chi desidera ammirare la città da una prospettiva unica e suggestiva.

Belvedere di San Martino: panorama da Castel Sant’Elmo

Come canta Pino Daniele nella sua celebre canzone “Angelo Vero”, dal Belvedere di San Martino puoi vedere tutta la città di Napoli. Un panorama che lascia senza fiato e che regala un’emozione romantica e indimenticabile.

Raggiungere questo luogo è semplice: basta salire la collina del Vomero e arrivare al Castel Sant’Elmo. Accanto al castello si trova la Certosa di San Martino e il belvedere da cui prende il nome.

Dalla cima del Belvedere, a circa 250 metri sul livello del mare, avrai una vista spettacolare del centro storico di Napoli. Divertiti a cercare il tetto verde del Monastero di Santa Chiara e Spaccanapoli, la via che divideva in due la città.

Il Belvedere di San Martino è un luogo imperdibile, un angolo di Napoli dove il silenzio avvolgente e la bellezza del panorama si fondono in un’emozione senza parole.

Eremo dei Camaldoli

Eremo dei Camaldoli

Fondato nel 1585 da Giovanni d’Avalos, figlio di Alfonso III d’Avalos, il Complesso Monumentale dell’Eremo dei Camaldoli sorge a 485 metri sul livello del mare e offre un panorama mozzafiato dal belvedere della Chiesa cinquecentesca.

Dall’alto, lo sguardo si perde in un’ampia veduta che spazia dalle isole di Ischia, Capri e Procida alle isole pontine di Ventotene e Ponza, dalla costa laziale meridionale, al promontorio del Circeo, fino ai monti del Matese che separano la Campania dal Molise.

Salire sulla collina dei Camaldoli significa immergersi nella natura e nella storia, lasciandosi conquistare da una bellezza senza eguali. Un’esperienza imperdibile per chi desidera scoprire un lato inedito di Napoli e vivere un’emozione unica.

Ecco alcune opzioni per arrivare all’Eremo dei Camaldoli:

Auto:

  • Prendere l’autostrada A3 in direzione di Napoli.
  • Uscire a Napoli-Capodichino e seguire le indicazioni per Vomero.
  • Dal Vomero, seguire le indicazioni per l’Eremo dei Camaldoli.
  • Il viaggio dura circa 30 minuti da Napoli.

Autobus:

  • Prendere l’autobus 143 da Piazza Garibaldi a Montesanto.
  • Da Montesanto, prendere l’autobus C44 per l’Eremo dei Camaldoli.
  • Il viaggio dura circa 1 ora da Napoli.

Metro:

  • Prendere la linea 1 della metropolitana da Piazza Garibaldi a Policlinico.
  • Da Policlinico, prendere l’autobus C44 per l’Eremo dei Camaldoli.
  • Il viaggio dura circa 45 minuti da Napoli.

A piedi:

  • Il sentiero più popolare è il sentiero CAI 00, che parte dal Parco dei Camaldoli e dura circa 1 ora. Non te lo consiglio, semplicemente perché c’è un contenzioso con i proprietari delle campagne circostanti e spesso non ti fanno attraversare il sentiero.

L’Eremo dei Camaldoli è aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00. L’ingresso è gratuito.

Salita del Moiariello e Bosco di Capodimonte

Capodimonte

Salita del Moiariello: un punto panoramico mozzafiato e poco conosciuto a Napoli

La Salita del Moiariello è un luogo panoramico tra i più suggestivi di Napoli, situato nel Rione Sanità e raggiungibile dalle zone alte della città. Un vero e proprio gioiello nascosto, ancora poco conosciuto dai turisti e perfetto se desideri vivere un’esperienza autentica e fuori dai sentieri battuti.

Un tempo conosciuta come la Collina dell’Osservatorio Astronomico, la Salita del Moiariello si trova nel punto più alto della Collina Miradois. Lo storico Gaetano Nobile descrisse perfettamente la bellezza di questo luogo:

“Dalla collina Miradois si vede tutta Napoli senza alcun disturbo. Qui non c’è niente di niente”.

Dallo splendido belvedere della Salita del Moiariello si gode una vista mozzafiato della città. Lo sguardo spazia dal centro storico al Vesuvio, dal mare alle colline circostanti. Un panorama che regala un’emozione unica.

Per chi desidera immergersi nella natura e godere di un’ulteriore vista panoramica, è possibile salire ancora fino al Bosco di Capodimonte. Accanto al Museo di Capodimonte si trova un belvedere che abbraccia la città e la Chiesa dell’Immacolata, offrendo una prospettiva inedita e suggestiva.

La Salita del Moiariello è un luogo da vivere con lentezza, per assaporarne la bellezza autentica e il fascino senza tempo.

Castel dell’Ovo

Napoli dall'alto

Il Castel dell’Ovo, a picco sul mare, offre un panorama inusuale e mozzafiato della città di Napoli.

Dalle sue mura, pur non essendo in un punto particolarmente alto, si può ammirare una vista unica del lungomare, della Villa Comunale, del Borgo Marinari e delle colline di Posillipo e del Vomero, con Castel Sant’Elmo.

Tour di trekking urbano a Napoli: San Martino e Pedamentina

Immergiti nella bellezza di Napoli con un tour guidato di trekking urbano panoramico, che combina storia, panorami mozzafiato e la vivace cultura culinaria della città.

Punti salienti del tour:

  • Visita al Belvedere di San Martino: Ammira la vista panoramica più bella di Napoli dal miglior punto di osservazione della città.
  • Scopri il Monastero di San Martino: Conosci la storia di questo antico monastero e la sua trasformazione in museo civico napoletano.
  • Trekking urbano lungo la Pedamentina: Sali i 414 gradini di questa scalinata del XIV secolo e ammira i giardini del monastero e il Golfo di Napoli.
  • Visita al Mercato della Pignasecca: Immergiti nei sapori di Napoli assaggiando i cibi delle bancarelle, delle gastronomie, delle panetterie e delle pasticcerie.

📌 Prenota il tuo tour oggi in questa pagina!

Visitare Napoli dall’alto significa immergersi nella sua storia e nella sua cultura. Ammirare la città da una prospettiva diversa permette di cogliere dettagli che sfuggono a chi resta a terra, di scoprire nuovi angoli e di vivere la città in modo più intenso.

Se state programmando un viaggio a Napoli, non dimenticate di includere nel vostro itinerario un tour panoramico della città. Un’esperienza che vi rimarrà impressa nel cuore per sempre.

2 commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *