Musei Napoli
Napoli

Musei Napoli: i 10 più interessanti da vedere

Intro: La città ha tantissimi luoghi da vedere, ecco una panoramica sui 10 più interessanti musei di Napoli. Tutti da scoprire e amare!

Napoli è una città che ha tantissimi musei da visitare, sia in piena estate quando potete trovare frescura nelle loro sale, sia in inverno quando potrete approfittarne e ripararvi dalla pioggia.

Non vi annoierete mai, perché troverete musei per tutti i gusti: con esemplari anatomici come la Cappella Sansevero, vagoni ferroviari e treni come a Pietrarsa, con oggetti di tortura, con quadri, statue e biblioteche.

Napoli è la città ideale se amate i musei ed ecco una lista dei 10 musei più visitati sono:

  1. Museo Archeologico;
  2. Capodimonte;
  3. Museo di San Martino;
  4. MUSA;
  5. Museo Ferroviario di Pietrarsa;
  6. Galleria di Palazzo Zevallos Stigliano;
  7. MADRE;
  8. Museo della Tortura;
  9. Museo Sanitario Arti;
  10. Villa Pignatelli.

Ecco alcune informazioni che potranno essere utili nello scegliere quale museo di Napoli vedere durante le vostre vacanza.

Museo Archeologico Nazionale – MANN

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli è famoso nel mondo per i suoi grandi tesori dell’Antichità ed è giustamente uno dei musei più visitati d’Italia.

Il primo e il secondo piano sono in gran parte dedicati agli scavi di Pompei ed Ercolano, mentre a piano terra si trovano per lo più statue stupende della Collezione Farnese.

Nel museo archeologico troverete anche affreschi, mosaici, gemme e altre antichità. Se siete appassionati di storia e arte questo museo vi sorprenderà.

Museo di Capodimonte

Nel Parco del Real Bosco di Capodimonte, antica dimora di caccia dei Borbone, troverete il bellissimo Museo di Capodimonte con importanti opere d’arte di pittori italiani dal XIII al XX secolo e oltre.

Grandi nomi come Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Caravaggio, Bellini e Botticelli.

Ma troverete anche opere d’arte straniere, oltre a sculture, una collezione di armi e sorprendenti mostre temporanee.

Museo di San Martino

La Certosa di San Martino fu costruita nel XIV secolo sulla collina del Vomero accanto a Castel Sant’Elmo.

Oggi è un museo nazionale con una varietà di statue, dipinti del XV secolo e persino carrozze. Troverete anche un bellissimo presepe.

Non dimenticate di visitare i bellissimi cortili e chiostri nel monastero certosino, oltre alla suggestiva cappella.

Museo Universitario delle Scienze e delle Arti (MUSA)

Il Museo Universitario delle Scienze e delle Arti è un museo moderno che ha riaperto nel 1997 dopo essere stato trascurato negli anni precedenti.

Ospita una collezione di reperti storici e anatomici e attualmente rappresenta un museo dinamico, che vi delizierà con particolari fenomeni anatomici.

Si trova in Via Luciano Armanni 5, nell’edificio dell’Università di Medicina ‘Luigi Vanvitelli’, nei pressi della fermata della metropolitana Piazza Cavour.

L’ingresso è gratuito, aperto dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 14:00 (il mercoledì fino alle 16:00), ma dovete prenotare la visita in anticipo.

Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa

Il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa è in un luogo unico della città di Napoli: si trova lungo la prima linea ferroviaria della penisola italiana tra Napoli e Portici.

Questo lo rende uno dei musei più attraenti d’Europa.

Ospita 55 treni storici nell’antica officina dei Borboni e ammirandoli potrete compiere un viaggio dal 1839 (anno della prima ferrovia italiana) fino ai giorni nostri.

L’indirizzo è Via Pietrarsa 16 e il museo è a pochi chilometri dal centro in direzione Ercolano.

I treni locali e regionali della linea Napoli-Salerno fermano alla stazione Pietrarsa-San Giorgio a Cremano e i biglietti del treno possono essere acquistati tramite Trenitalia.

Il costo d’ingresso è di € 7,00 intero mentre gli under 18 e over 65 pagano € 5,00.

Gli orari di apertura sono il giovedì dalle 14:00 alle 20:00, il venerdì dalle 9:00 alle 16:30, mentre sabato, domenica e festivi dalle 9:30 alle 19:30.

Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano

Il Museo di Palazzo Zevallos Stigliano era originariamente di proprietà del ricco mercante Giovanni Zevallos, che incaricò l’architetto del Regno Bartolomeo Picchiatti di costruire la sua nuova casa.

Nel corso dei secoli l’edificio servì da residenza a vari commercianti e mercanti, fino alla fine degli anni ’20, quando intensi lavori di restauro ne cambiarono drasticamente l’aspetto.

Oggi, la Galleria di Palazzo Zevallos Stigliano custodisce 120 opere d’arte dall’inizio del XVII secolo all’inizio del XX secolo.

Si trova in Via Toledo 185, a 200 metri dalla stazione della metropolitana Toledo o dalla stazione della metropolitana Municipio.

Il biglietto di ingresso costa € 5,00 intero e €3 ridotto under 26 e over 65.

L’orario di apertura è dal martedì al venerdì dalle 10:00 alle 19:00; Sabato e domenica dalle 10:00 alle 20:00. Chiuso il lunedì.

Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina – MADRE

Il MADREMuseo d’arte Contemporanea Donnaregina prende il nome dall’edificio in cui è ospitato, ovvero Palazzo Donnaregina e dal monastero di Santa Maria Donnaregina, fondato dagli Svevi nel XIII secolo.

Nel 2005 l’edificio è stato acquistato dalla Regione Campania per trasformarlo in un moderno museo d’arte contemporanea.

Dopo i lavori di restauro e ristrutturazione, oltre a numerose mostre di arte temporanee, l’edificio ospita una biblioteca, una mediateca, una libreria e una caffetteria.

Si trova in Via Luigi Settembrini 79, a 200 metri dalla fermata metro ‘Napoli Piazza Cavour e l’ingresso costa € 8,00.

Gli orari di apertura sono: tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:30, domenica fino alle 20:00. Chiuso il martedì.

Museo delle Torture

Il Museo delle Torture a Napoli è unico nel suo genere e ospita molti oggetti di tortura.

Oscar Mattera e Paolo Lupo hanno avuto l’idea di portare in un unico luogo una collezione di elementi sconosciuti legati alle torture.

A Napoli, l’inquisizione non ha mai attecchito fino in fondo e qui si racconta anche come la città si è opposta per ben due volte all’insediamento del tribunale dell’Inquisizione: il popolo si è fatto valere per la sua libertà!

La collezione è ancora in crescita e il Museo delle Torture vuole soprattutto stupire senza essere troppo raccapricciante.

L’obiettivo è illustrare uno dei periodi più bui della storia per stimolare una riflessione costruttiva.

Si trova in Vico Santa Luciella 18/B, una piccola traversa della Spaccanapoli e l’ingresso costa € 5,00.
Aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00.

Museo delle Arti Sanitarie e Farmacia Storica degli Incurabili

Il Museo delle Arti Sanitarie è un piccolo museo ospitato in un complesso ospedaliero e monastico del XVI secolo

Fa luce sulla storia della città dal punto di vista medico, attraverso un’affascinante collezione di strumenti chirurgici storici.

Potrete ammirare ad esempio una sega per amputazioni del XVIII secolo e una maschera in legno originale a forma di becco che si indossava durante le pestilenze. 

Non dimenticate di prenotare una visita all’adiacente Farmacia Storica degli Incurabili, del XVIII secolo

Si trova in Via Maria Lorenza Longo 50, a 200 metri dalla fermata metro ‘Napoli Piazza Cavour e l’ingresso costa € 10,00 per una visita guidata di 1 ora e mezza.

L’orario di apertura è dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00; la domenica dalle 9:00 alle 13:00. Chiuso il martedì.

Musei Napoli: Villa Pignatelli

A poca distanza dal Lungomare Caracciolo troverete Villa Pignatelli, uno dei migliori esempi di architettura neoclassica

Villa Pignatelli è composta da più di 10 stanze, di cui una più bella dell’altra, con incantevoli lampadari e raffinate decorazioni alle pareti. 

Qui il lusso abbonda e si ha una bellissima vista sul giardino, dove potrete ammirare tutti i tipi di sculture, come quelle di Papa Innocenzo XII e di Papa Clemente XI.

Si trova alla Riviera di Chiaia 200, a pochi metri dalla fermata metro Piazza Amedeo.

Il biglietto di ingresso costa € 5,00 e ridotto € 3,00.

Aperto tutti i giorni dalle 9:30 alle 17:00 (chiuso il martedì).

Spero che questa panoramica sui Musei Napoli vi sia utile per organizzare al meglio la vostra visita in città.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.