Grotta Azzurra Capri
Napoli

Visitare la Grotta Azzurra di Capri

Intro: Visitare la Grotta Azzurra di Capri è un’esperienza indimenticabile da fare durante una vacanza sull’isola! Scopriamo come entrare!

Da maggio a settembre, è il periodo migliore per godere delle isole del Golfo di Napoli e della bellezza dei loro panorami immersi nella natura.

Capri è la più visitata da chi ama l’atmosfera elegante, anche se è più costosa rispetto a Ischia e Procida.

Visitare la Grotta Azzurra è un’esperienza da fare, se non soffri di mal di mare, perché è raggiungibile solo imbarcandoti su una piccola barca a remi, guidata da un marinaio esperto.

Arriverai all’arco di ingresso e dovrai abbassarti per entrare, poiché è alto solo un metro.

Appena entrato vedrai solo buio, poi i tuoi occhi si abitueranno all’oscurità e riflessi intensi azzurri e blu meraviglieranno i tuoi occhi, mentre la musica classica napoletana rimbalzerà sulle pareti.

Sei all’interno della Grotta Azzurra di Capri, una delle grotte più famose al mondo.

Il colore dell’acqua è di un azzurro trasparente con riflessi argento e la barca sembra fluttuare nel cielo.

Devi assolutamente dedicare una giornata all’isola ed entrare nella Grotta Azzurra, l’attrazione più conosciuta di Capri, tanto quanto i Faraglioni.

Grotta Azzurra: storia

In epoca romana, la Grotta era utilizzata come ninfeo marino dall’imperatore Tiberio, per rilassarsi e trascorrere momenti di otium.

Al suo interno, in passato, erano presenti varie statue rappresentanti creature marine: quelle ritrovate sono custodite alla Casa Rossa ad Anacapri e al Museo Archeologico

Per molti anni, la Grotta Azzurra è stata abbandonata a sé stessa, perché considerata il rifugio delle Nereidi, per metà uomo e metà pesce.

Fu rivalorizzata quando nel 1826, Angelo Ferraro, un pescatore, accompagnò lo scrittore tedesco August Kopisch e il pittore Ernst Fries all’interno per visitarla. 

Una volta usciti, raccontarono a tutti la magia della Grotta Azzurra, che divenne tappa fissa di ogni viaggio a Capri per tutti i turisti.

Grotta Azzurra Capri: tour in barca

La Grotta Azzurra è una cavità naturale lunga circa 60 metri e larga circa 25 e il suo ingresso è alto solo un metro e largo circa due.

L’unico modo per visitarla è salire su piccole barche a remi.

Davanti all’entrata, il marinaio ti dirà di stenderti e, con un piccolo slancio, grazie ad una catena attaccata alla roccia, attraverserà l’arco.

Come arrivare all’ingresso della Grotta Azzurra?

Una volta arrivati a Capri, ti consigliamo di prenotare un tour in barca dell’isola con visita alla Grotta.

Salperai dal porto a Marina Grande per un rilassante giro in barca lungo la costa di Capri e ammirerai le attrazioni principali come lo storico faro di Punta Carena e i mitici bagni di Tiberio.

Passerai tra la Grotta Bianca e la Grotta Verde, chiamate così per il colore dell’acqua e gli effetti di luce e vedrai i Faraglioni di Capri.

Arrivati all’entrata della Grotta Azzurra (pagando il biglietto di 14€) entrerai attraverso il piccolo ingresso e e vedrai l’intensità del blu dell’acqua, causata da un fenomeno naturale causato dalla luce del sole.

Ricorda che l’orario migliore per visitare la Grotta Azzurra è tra le 12 e le 14, quando i riflessi raggiungono il massimo splendore.

Ti sconsigliamo di vedere la grotta durante giornate nuvolose.

Per maggiori informazioni, date e orari del giro dell’isola e la visita alla Grotta Azzurra, clicca qui!

Grotta Azzurra: Biglietti e Orari

Il prezzo del biglietto per visitare la Grotta Azzurra è di 14€ ed è possibile pagare solo in contanti.

I bambini sotto i sei anni entrano gratis, mentre per i cittadini dell’Unione Europea sotto i 18 anni è gratuito solo l’ingresso, quindi pagano 10€ per la barca. 

Per i cittadini UE tra i 18 e i 25 anni è prevista una riduzione del 50% sul biglietto d’ingresso, quindi pagheranno 12 euro.

Non ci sono limiti di età per l’ingresso, ma ci teniamo a dirti che bambini e neonati sotto i 3 anni potrebbero mal sopportare la probabile attesa sotto il sole e il passaggio sotto l’arco.

I marinai di solito chiedono una mancia, anche perché fanno da Ciceroni all’interno della Grotta, come una guide turistiche. Non è obbligatorio, ma è un gesto di ringraziamento molto apprezzato.

Il giro all’interno dura circa 5 minuti, ma l’attesa per entrare può essere lunga (in alta stagione può durare anche un’ora).

In caso di vento e mare agitato, le visite possono essere sospese.

La Grotta Azzurra è aperta anche in inverno, se le condizioni climatiche lo permettono, anche se tra novembre e inizio marzo è molto più probabile sia chiusa.

Per maggiori informazioni, date e orari del giro dell’isola e la visita alla Grotta Azzurra, clicca qui!

Conclusioni

Spero che le mie informazioni ti siano utili per pianificare la tua visita alla Grotta Azzurra, dove ti ricordiamo che è vietato nuotare.

Non puoi tuffarti dalle barchette né raggiungere l’ingresso a nuoto, perché molto pericoloso. Per fare un bagno a Capri, scegli una delle sue bellissime spiagge.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.