Tunnel Borbonico
Napoli

Galleria Borbonica: orari, prezzi e informazioni utili

Intro: Uno dei luoghi più suggestivi di Napoli è la Galleria Borbonica, conosciuta anche come Tunnel Borbonico. Potete visitarla attraverso diversi percorsi. Scopriamoli insieme!

Il Tunnel Borbonico è uno dei posti da visitare a Napoli tra i più richiesti dai turisti nei loro itinerari di viaggio, tuttavia consiglio di scoprirla anche se siete napoletani e non l’avete mai vista.

All’interno di questa galleria sono visibili ben 500 anni di storia, raccontati da oggetti ritrovati, testimonianze e racconti di persone che l’hanno vissuta durante la guerra.

Devo evidenziarvi che non è un itinerario emotivamente semplice da fare, poiché molto toccante e commovente, ma necessario per non dimenticare.

Il Tunnel Borbonico attira la curiosità per la sua affascinante storia che inizia nel 1853, quando re Ferdinando II di Borbone (dal quale prende il nome) richiese di realizzare un collegamento sotterraneo segreto tra Palazzo Reale e Piazza Vittoria.

Questa richiesta era stata necessaria in seguito ai rischi corsi durante i moti rivoluzionari del 1848, quindi il re voleva assicurarsi una via di fuga segreta e sicura verso il mare.

Le operazioni di scavo iniziarono proprio nel 1853 e non furono semplici, perché realizzate a mano con picconi e torce, tanto da costare 3 anni di lavoro, fino al 1855 quando fu inaugurata la Galleria Reale, così chiamata all’epoca.

Conosciamo meglio la storia del Tunnel Borbonico e tutte le informazioni utili per visitarlo.

Tunnel Borbonico: la storia della Galleria Reale

Tunnel Borbonico

La realizzazione della Galleria Reale era stata affidata all’architetto Errico Alvino, che nonostante varie difficoltà era riuscito addirittura ad aggirare 2 cisterne dell’acquedotto grazie alla costruzione di due ponti sotterranei, un vanto dell‘ingegneria ottocentesca europea.

Il progetto iniziale, però, prevedeva che il tunnel avesse due sbocchi: uno, davanti alla Caserma Carolina e l’altro, a Piazza Vittoria dietro la Basilica di San Francesco di Paola. Il primo non fu mai realizzato a causa di problemi morfologici.

Nel 1900, il percorso fu abbandonato e non fu più utilizzato fino alla Seconda Guerra Mondiale, quando venne allestito dal Genio Militare, con elettricità, brandine, arnesi da cucina e una serie di latrine per essere un rifugio dai bombardamenti.

Grazie alla Galleria Borbonica, tra le 5.000 e le 10.000 persone trovarono un luogo segreto, al sicuro dagli attacchi aerei.

Durante la visita al Tunnel Borbonico, il racconto di questo periodo storico sarà il più toccante, poiché potrete vedere come vivevano lì sotto (restandoci anche per mesi) e ascoltare dalla guida le testimonianze raccolte dalle persone che hanno vissuto in quelle condizioni.

Potrete sentire riprodotto il suono della sirena che avvisava l’arrivo dei bombardamenti e provare a immaginare la paura, la tensione e le corse per raggiungere quel luogo simbolo di salvezza.

Dopo che la guerra finì, il Tunnel Borbonico divenne un Deposito Giudiziale Comunale, dove venivano portati i ritrovamenti delle macerie e gli oggetti, frutto di crolli, pignoramenti e sequestri, come auto o moto.

Nel 2005, geologi e un gran numero di volontari iniziarono l’opera di rivalutazione e pulizia della Galleria Borbonica per renderla fruibile a cittadini napoletani e turisti, che meritavano di conoscerne la storia.

L’apertura ufficiale fu nel 2010 e, da allora, si può finalmente apprezzare questo luogo suggestivo.

La visita è possibile attraverso 4 percorsi. Scopriamoli insieme!

Tunnel Borbonico: i 4 percorsi di visita

Galleria Borbonica Zattera

La visita al Tunnel Borbonico è divisa in 4 percorsi diversi e potrete scegliere quello più adatto alle vostre esigenze e alla vostra voglia di avventura:

  1. Standardpercorso più semplice, da effettuare passeggiando per le cavità appartenute all’acquedotto e quelle utilizzate come ricovero bellico;
  2. Avventura – percorso fatto a bordo di una zattera lungo una vecchia galleria della Linea Tranviaria Rapida;
  3. Speleopercorso più lungo e affascinante: dotati di elmetto con luce frontale, tuta e imbracatura di sicurezza, esplorerete i cunicoli dell’antico acquedotto sotterraneo, ;
  4. La Via delle Memoriepercorso più emozionante, l’itinerario nella Napoli distrutta dai bombardamenti, da rivivere grazie a cimeli e ritrovamenti appartenuti a chi ha vissuto lì sperando di salvarsi la vita.

La Galleria Borbonica effettua anche percorsi specifici per persone con disabilità.

Ovviamente dal mio punto di vista, sarebbe bellissimo poter fare ogni percorso, per vivere la Galleria Borbonica a 360 gradi.

Se non hai molto tempo oppure hai dei bambini, considera il Percorso Standard e la Via delle Memorie.

Tunnel Borbonico: come arrivare

La Galleria Borbonica ha tre ingressi, tutti molto semplici da raggiungere:

  1. Vico del Grottone, 4 – Zona Piazza Plebiscito: arrivare a Piazza Plebiscito e, guardando la piazza con alle spalle Palazzo Reale, risalite Via Gennaro Serra. Dopo circa 80 metri, si raggiunge Vicolo del Grottone e alla fine troverete l’ingresso;
  2. Via D. Morelli, 61 c/o Parcheggio Morelli – Zona Piazza Vittoria: a Piazza Vittoria, percorrete la galleria su via Acton e girate a destra su Via Domenico Morelli. Dopo circa 100 m sulla destra trovate l’ingresso del Parcheggio Morelli all’interno del quale c’è l’accesso alla Galleria Borbonica;
  3. Via Monte di Dio – Palazzo Serra di Cassano – Interno A14: arrivare a Piazza Plebiscito e, guardando la piazza con alle spalle Palazzo Reale, risalite Via Gennaro Serra. Alla fine della strada, girate a sinistra per via Monte di Dio e a circa 80 metri sulla sinistra c’e’ l’ingresso della Galleria Borbonica nel Palazzo Serra di Cassano – Interno A14.

Per sapere quale ingresso preferire, vi consiglio di scegliere prima il percorso da fare, poiché ognuno ha un accesso differente. Scopriamo orari, costi del biglietto e ingressi.

Tunnel Borbonico: orari, biglietti, ingressi

Tunnel Borbonico

Ogni percorso ha orari, costi e ingresso differenti, quindi ecco a voi una panoramica per organizzare al meglio il vostro itinerario:

  • Standard: venerdì, sabato, domenica e festivi, inizio tour della durata di 1 ora e 15 alle ore 10:00, 12:00, 15:00, 17:00. Il biglietto costa 10 euro per gli adulti, gratis fino ai 10 anni e ridotto 5 euro dagli 11 ai 13 anni. Troverai gli ingressi a Vico del Grottone 4 e a Via Morelli 40;
  • Avventura: Sabato e domenica, inizio tour della durata di 1 ora e 20 alle ore 10:00, 12:00, 15:30, 17:30. Il costo del biglietto è di 15 euro per gli adulti e ridotto 10 euro dai 10 ai 15 anni. Ingresso consentito solo da Via Morelli 61;
  • Speleo: Venerdì, sabato, domenica e festivi, inizio tour della durata di 2 ore e 30 alle 11:00 e alle 16:00. Il costo del biglietto è di 15 euro e l’ingresso è in Via Morelli 61;
  • La Via delle Memorie: Venerdì, sabato, domenica e festivi, inizio tour alle ore 11:00 e alle 16:00. Il costo del biglietto è di 10 euro per gli adulti, gratis fino ai 10 anni e ridotto 5 euro dagli 11 ai 13 anni. L’ingresso è in Via Monte di Dio 14 – Palazzo Serra di Cassano c/o Interno A14.

Per visitare la Galleria Borbonica è necessario prenotarsi e potete farlo ai seguenti contatti:

  • cell. 366 248 4151
  • tel. 081 764 5808
  • e-mail: mail@galleriaborbonica.com

Acquista il tuo biglietto di ingresso alla Galleria Borbonica con guida, cliccando qui!

Vi ricordo che è possibile usufruire del Tunnel Borbonico anche per Visite Scolastiche, per effettuare percorsi misti e per eventi privati.

Potrete anche organizzare Feste per Bambini, contattando il referente Marco Minin al numero 339 569 7922.

Spero che le mie informazioni ti siano utili per organizzare al meglio la tua visita al Tunnel Borbonico, certa che vi regalerà emozioni forti.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.